fbpx

16 Settembre 2020

 Focus di Confartigianato Trasporti che stila 10 buoni motivi per non aumentare l’accisa sul gasolio, già la più elevata dell’UE, con il rapporto a cura dell’Ufficio Studi confederale su accise, fiscalità e competitività delle imprese di autotrasporto(segue)

11 Settembre 2020

 

Dal 13 al 19 settembre Confartigianato protagonista ad Autogiro, la corsa di auto d’epoca che celebra l’Italia dei motori e dell’artigianato

 

 Il 18 Settembre Tappa con arrivo a Montecatini Terme alle Terme il Tettuccio

Il fascino dei motori d’epoca e l’eccellenza delle nostre imprese artigiane corrono insieme all’edizione 2020 di Autogiro d’Italia. Anche quest’anno, infatti, Confartigianato è partner della manifestazione non competitiva di regolarità su strada riservata ai veicoli storici che partirà il 13 settembre da Verona Villafranca e, dopo aver toccato nei giorni successivi le tappe intermedie di Treviso, Cortina d’Ampezzo (Belluno), Trento, Salsomaggiore Terme (Parma), Montecatini Terme (Pistoia), si concluderà il 19 settembre ancora a Verona Villafranca presso il Castello Scaligero dove si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Una corsa di 1.700 chilometri, che impegnerà 65 equipaggi, nell’Italia dell’artigianato e delle piccole imprese per celebrare lo stile e la velocità delle auto d’epoca, la passione di chi le guida e il talento degli artigiani che le mantengono in perfetta forma.

Confartigianato conferma così il profondo legame tra l’artigianato e il mondo dei motori che in questa occasione ha una marcia in più: l’interesse comune a valorizzare il patrimonio di tradizione, ma anche economico e culturale dei veicoli storici, veri e propri capolavori che sono tali anche grazie alla maestria dei carrozzieri e degli autoriparatori. Se infatti le quattro e le due ruote d’epoca possono sfrecciare sulle strade il merito è degli artigiani dei motori che ne sanno curare l’efficienza e mantenere intatto il pregio della carrozzeria.

Nell’Autogiro d’Italia 2020 non c’è soltanto la passione per la tradizione motoristica, per i raid epici e per le storiche competizioni delle granfondo su strada. gli artigiani e dai piccoli imprenditori. Una scelta ben precisa per ribadire il valore artigiano che caratterizza con un’impronta speciale il nostro Paese che l’Autogiro attraverserà toccando numerose località di Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna, Toscana.

“Autogiro d’Italia unisce cultura sportiva, eccellenza manifatturiera, valorizzazione dei territori del nostro Paese – dichiara il Presidente di Confartigianato Pistoia Alessandro Corrieri – e noi vogliamo testimoniare e rendere visibili i valori del modello produttivo dell’artigianato e della piccola impresa italiana per un nuovo percorso di sviluppo economico. E, insieme, rendiamo omaggio ad uno sport nobile, ai campioni del passato e agli appassionati che oggi si sfidano sulle strade d’Italia”.

 “I nostri imprenditori – sottolinea Corrieri   - sono gli unici capaci di dare nuova vita ad auto e moto d’epoca, di assicurare potenza ed eleganza a questi esemplari che hanno fatto la storia dell’automobilismo mondiale, capolavori senza tempo che soltanto la nostra esperienza e competenza sono in grado di mantenere in piena efficienza. Siamo orgogliosi di mostrare quanto gli artigiani dei motori sono indispensabili sia per questi ‘gioielli’ d’epoca, così come sulle piste di Formula 1 e sulle strade di tutti i giorni per assistere cittadini ed imprenditori nella cura di auto, moto, veicoli commerciali”.

 

10 Settembre 2020

 A seguito della forte azione di rappresentanza sindacale svolta dalla nostra Associazione, la Regione Toscana ha stanziato risorse importanti (3 milioni destinati alle agenzie turistiche e guide, e 2 milioni per tassisti, Ncc, noleggio bus e altre attività di trasporto) per indennizzare e sostenere le attività suddette, connesse al comparto del turismo, attraverso l'erogazione di un contributo a fondo perduto.

 Attraverso i nostri canali abbiamo notizie che nei prossimi giorni sarà pubblicato uno specifico Bando che prevede l’erogazione di contributi a FONDO PERDUTO alle imprese come  sotto specificato.

Le attività interessate sono quelle aventi i seguenti codici ATECO:

 

  • 79.1 -              Attività delle agenzie di viaggio e dei tour operator
  • 79.90.20 -       Attività delle guide e degli accompagnatori turistici
  • 93.19.92 -       Attività delle guide alpine
  • 49.32 -            Trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente
  • 49.39.09 -       Altri trasporti terrestri di passeggeri nca

 

Il contributo dovrà essere richiesto con procedura telematica e sarà erogato in una unica soluzione con bonifico bancario direttamente sul conto corrente dell'impresa.

La procedura di invio della domanda è “a sportello”, che significa che l’erogazione dei fondi terminerà con l’esaurimento delle risorse stanziate.

 Il contributo a fondo perduto spetta a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 maggio 2020 al 31 agosto 2020, sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 maggio 2019 al 31 agosto 2019.

 

L’importo del contributo è parametrato alla riduzione di fatturato/corrispettivi e va dal 20% per microimprese e professionisti (contributo minimo 1.000 euro max 3.000) al 15% per tutte le altre imprese (contributo minimo 2.000 euro max 4.000).

 

 A fronte di quanto sopra, Vi invitiamo a voler prendere velocemente contatto con il nostro ufficio credito (This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  0573937840) per valutare la fattibilità della domanda ed essere assistiti nella presentazione della stessa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

banca del monte di lucca 

 

LA NOSTRA SQUADRA

 

Alessandro Corrieri

Presidente Confartigianato Pistoia

presidente@confart.com

Simone Balli

 Vice Presidente Vicario

 

Carlo Pancani

Vice Presidente

 

Luca Potenti

Vice Presidente

 

Andrea Berri

 

Gable Capecchi

 

David D'Agostino

 

Giacomo Salvadori

 

Filippo Venturi

 

 

 

 

 

 

 

 

I NOSTRI PARTNER