fbpx

Decreti Cura Italia e Liquidità, ecco tutte le informazioni

PISTOIA - La pubblicazione in Gazzetta ufficiale del Decreto legge n. 23, il cosiddetto “Decreto liquidità”, ha completato il quadro delle disposizioni legislative emanate dal Governo a favore delle imprese in tema di finanziamenti.

Il decreto Cura Italia e il decreto Liquidità mettono a disposizione delle aziende varie opportunità per nuovi finanziamenti, ristrutturazioni, recupero di liquidità, aperture di credito ed altri strumenti finanziari. Adesso è necessario che questi provvedimenti siano resi operativi da parte del sistema bancario. Occorreranno alcuni giorni e questo periodo di tempo dovrà essere utilizzato dalle imprese per effettuare una attenta valutazione delle necessità finanziarie nei prossimi mesi.

Infatti, le varie opzioni in campo devono essere attentamente valutate affinché l’impresa possa utilizzare quelle più idonee alle sue necessità presenti e future.

Abbiamo predisposto una scheda, che trovate allegata qui sotto, che riporta le principali informazioni sui finanziamenti previsti dai decreti legge citati. Il nostro Ufficio credito è a disposizione per fornire alle aziende associate la consulenza utile alla definizione di un piano di intervento da presentare al sistema creditizio.

Riaffermando che “Noi ci siamo, al vostro fianco”, nei prossimi giorni sarete contattati via email da nostro personale su questo specifico argomento.

Qualora lo vogliate, potrete approfondire con l’Ufficio credito, nelle persone di Andrea Pedaggi 0573937840 – This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - oppure Andrea Mazzei 0573937826 – This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. -, l’intera materia.

Invitandovi a restare aggiornati tramite le nostre pagine sociale (facebook, instagram e sito web), cordialmente vi salutiamo.

Il Segretario

Alessandro Pellegrini

Scheda finanziamenti - Epidea Covit-19

Le principali novità introdotte dai decreti legge “Cura Italia” e “Liquidità” sono le seguenti:

  • fino al 31 dic 2020 la garanzia concessa dal “fondo centrale di garanzia” è gratuita;

  • l’importo massimo garantito per singola impresa è elevato a 5 milioni di euro;

  • le garanzie sui nuovi finanziamenti possono arrivare fino al 100% dell’importo dei prestiti, la cui durata può essere fino a 72 mesi

 

Per quanto riguarda i finanziamenti, in estrema sintesi, sono di tre tipologie:

  1. Finanziamenti con garanzia al 100% riservati a PMI, persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti o professioni. Questi prestiti devono prevedere il rimborso del capitale non prima di 24 mesi ed avere una durata fino a 72 mesi. L’importo del finanziamento non deve essere superiore al 25% dei ricavi (come da ultimo bilancio depositato o ultima dichiarazione fiscale presentata) e comunque non superiore a 25mila euro;

  2. Finanziamenti con garanzia al 100% ad imprese con ammontare dei ricavi non superiore a 3,2miloni di euro. La garanzia è concessa per nuovi finanziamenti non superiori al 25% dei ricavi (ovvero fino a 800mila euro);

  3. Finanziamenti con garanzia al 90% il cui importo non può superare, in alternativa, il 25% del fatturato totale del 2019 oppure il doppio della spesa salariale complessiva (salari e oneri sociali) del 2019.

Per quanto riguarda il tasso di interesse, il decreto individua i parametri esclusivamente per quelli fino a 25mila euro. Circa l’istruttoria per la valutazione delle richieste di finanziamento essa dovrebbe essere “automatica” per i prestiti fino a 25mila euro, e semplificata per quelli fino ad 800mila euro.

Vi significhiamo che l’attività di consulenza creditizia è fruibile esclusivamente dagli Associati a Confartigianato, e che la stessa è fornita da personale in possesso dei requisiti OAM.

 

Qualora siate interessati ad una consulenza/valutazione sugli interventi sopra indicati, vi invitiamo a contattare l’ufficio Credito di Confartigianato Imprese Pistoia.