fbpx

Inibita la compensazione in F24 degli arruoli di natura tributaria scaduti

PISTOIA - La compensazione dei crediti tributari è vietata in presenza di ruoli scaduti, derivanti da cartelle esattoriali, per imposte erariali, di ammontare superiore a  1.500. Questo è quanto prevede l’art. 31, comma 1, del Decreto legislativo 78/2010.

Deve trattarsi di ruoli scaduti, quindi notificati da oltre 60 giorni e non rateizzati o pagati.

Non vi è preclusione alla possibilità di effettuare compensazioni nel caso di debiti iscritti a ruolo di natura previdenziale, o amministrativa (es. violazione del codice della strada, sanzioni, etc.). Infatti il divieto riguarda le compensazioni orizzontali di crediti tributari, ovvero la compensazione tra un credito ed un debito di diversa natura.

La compensazione riprende solo dopo aver sanato i ruoli scaduti.