fbpx

DECRETO COVID GENNAIO 2022: PUBBLICATO IN GAZZETTA

8 Gennaio 2021

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge 1 del 7/1/2022 “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore” con nuove misure di contrasto alla pandemia

Di seguito una Guida alle nuove regole in vigore sulla base dei provvedimenti di cui sopra:

Già in vigore:

  • Obbligo vaccinale per tutto il personale scolastico.
  • Obbligo mascherine all’aperto anche in zona bianca.
  • Obbligo mascherine di tipo FFP2 in occasione di spettacoli aperti al pubblico che si svolgono all’aperto e al chiuso in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo (e altri locali assimilati), per gli eventi e le competizioni sportivi che si svolgono al chiuso o all’aperto e su tutti i mezzi di trasporto (sanzione da 400 a 1000 euro).
  • Obbligo green pass “rafforzato” (vaccinati e guariti) per tutti i locali che somministrano alimenti e bevande all’aperto e al chiuso, compresa la consumazione al banco (sanzione da 400 a 1000 euro).
  • Obbligo green pass “rafforzato” per accedere ai corsi di formazione.
  • Obbligo green Pass “rafforzato” e tampone negativo, oppure vaccinazione con terza dose per entrare per far visita alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice.
  • Obbligo green pass “rafforzato” per musei e mostre, centri benessere al chiuso, centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche), parchi tematici e di divertimento, centri culturali, centri sociali e ricreativi al chiuso (esclusi i centri educativi per l’infanzia), sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò (sanzione da 400 a 1000 euro).
  • Capienza impianti sportivi al 50% all’aperto e al 35% al chiuso.
  • Autorizzata la dose “booster” (terza dose) anche per i soggetti di fascia età 12-15 anni con le stesse tempistiche previste per i soggetti a partire dai 16 anni di età.

Dal 7/1/2022 (data di pubblicazione in G.U. del Decreto in oggetto):

  • Obbligo vaccinale (fino al 15/6/2022) per tutti i residenti in Italia, anche cittadini europei e stranieri, che abbiano compiuto il 50esimo anno di età (sanzione 100 euro una tantum inflitta dall’Agenzia delle Entrate a partire dal 1/2/2022). La disposizione si applica anche a coloro che compiono il 50esimo anno di età in data successiva a quella di entrata in vigore della presente disposizione, fermo il termine del 15/6/2022.
  • Obbligo vaccinale per personale universitario (equiparato a quello scolastico), senza limiti di età.
  • Alle scuole elementari, con un solo contagio, la classe resta in presenza con testing di verifica, ma con due va tutta in Dad. Alle scuole medie e superiori la Dad scatta solo al quarto caso in classe, mentre con tre casi solo i vaccinati restano in presenza e comunque monitorati (Dad per i non vaccinati). Obbligo utilizzo mascherine FFP2.

Dal 10/1/2022:

  • Obbligo green pass “rafforzato” per piscine e centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto, centri culturali, sociali e ricreativi per le attività anche all’aperto, trasporti a lunga percorrenza e trasporto pubblico locale (ivi compresi gli autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente), sagre e fiere, centri congressi, impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici, alberghi e strutture ricettive, feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose (es. matrimoni), servizi di ristorazione anche all’aperto (sanzione da 400 a 1000 euro).

Dal 20/1/2022:

  • Obbligo green pass “base” per accedere ai “servizi alla persona” (saloni di acconciatura e centri estetici).

Fino al 31/1/2022:

  • Vietati eventi e feste che implichino assembramenti all’aperto.
  • Sospesa l’attività di discoteche, sale da ballo e attività affini.

Dal 1/2/2022:

  • Riduzione della durata del green pass da 9 a 6 mesi. Il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario.
  • Obbligo green pass “base” per accedere ad uffici pubblici, servizi postali, bancari e finanziari, negozi, attività commerciali e centri commerciali (fatte salve quelle necessarie per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona).

Dal 15/2/2022:

  • Obbligo di green pass “rafforzato”, per gli over 50 su tutti i luoghi di lavoro pubblici e privati. Per gli over 50 che si presenteranno al lavoro senza super Green pass, niente stipendio ma conservazione del posto di lavoro. Saranno considerati “assenti ingiustificati”, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro, fino alla presentazione del certificato rafforzato. Chi non rispetta il divieto subirà una sanzione amministrativa tra 600 e 1.500 euro (con sanzione raddoppiata se reiterata). Tutte le imprese potranno sostituire i lavoratori sospesi. La sostituzione è di dieci giorni rinnovabili fino al 31/3/2022.

Fino al 31/3/2022:

  • Stato d’emergenza (salvo proroghe).

 

Riportiamo la scheda Anci con le regole in vigore in Toscana in Zona Gialla

 

 

 

In arrivo le tessere 2022

4 Gennaio 2021

Tutte le imprese associate a Confartigianato riceveranno in questi giorni la tessera associativa. Sul nostro sito trovate i vantaggi per di chi è associato. 

Per informazioni Ufficio Rapporti Associativi  Tel. 0573/937855   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PUBBLICAZIONE AIUTI DI STATO scadenza 31 dicembre 2021

23 Dicembre 2021

Entro il 1° Gennaio 2022 tutte le aziende che nel corso dell'anno 2020, hanno ricevuto "Aiuti di Stato" per un importo superiore a € 10.000,00 hanno l'obbligo di renderli pubblici. In che modo? Se la tua azienda è una società di capitali l'obbligo viene  assolto  nella  redazione della nota integrativa del bilancio di esercizio. Se la tua azienda ha la forma di ditta individuale o di società di persone l’ obbligo può essere assolto o mediante la pubblicazione sul proprio sito Internet o mediante la pubblicazione sul sito Internet dell'Associazione di Categoria di riferimento.

Le aziende associate a Confartigianato Pistoia che volessero usufruire del nostro sito, per la pubblicazione degli aiuti di stato ricevuti potrà farlo, non oltre il 28 Dicembre 2021. Dopo quella data non sarà più possibile effettuare il servizio.

 

LEGGE DI BILANCIO 2022: LE NOVITA'

30 Dicembre 2021

Oggi la Camera ha dato il via libera finale alla Legge di bilancio 2022.  La manovra diventa quindi legge in seconda lettura a Montecitorio, senza modifiche rispetto al testo licenziato la scorsa settimana dal Senato.  “Il Parlamento ha contribuito a migliorare il carattere espansivo della manovra, accogliendo le nostre indicazioni per rafforzare misure di sostegno alla ripresa e di rilancio dell’attività degli artigiani e delle micro e piccole imprese”.

 

E’ il giudizio espresso dal Presidente di Confartigianato Marco Granelli il quale, in particolare, apprezza la riduzione dell’IRPEF con la diminuzione generalizzata della tassazione personale, rivedendo e rafforzando le detrazioni per tutte le tipologie di reddito, e la soppressione dell’IRAP per imprese individuali e lavoratori autonomi. “Una scelta, quest’ultima, in linea con la proposta di Confartigianato e primo passo della riforma complessiva del sistema fiscale, con un risparmio per le ditte individuali di oltre 900 milioni di euro e l’eliminazione di costi burocratici per circa 1,3 milioni di contribuenti”.

Commento positivo anche sugli interventi per la stabilizzazione triennale sino al 2024 degli incentivi per la riqualificazione edilizia ed energetica, il sisma bonus e il bonus mobili, con possibilità di cessione dei crediti o di applicazione dello sconto in fattura e sulla proroga dei superbonus 110% sia per interventi su condomini che singole unità unifamiliari. “Il Parlamento – sottolinea Granelli – ha recepito le richieste di Confartigianato per prorogare il superbonus e abrogare l’obbligo di asseverazione e di visto per tutti gli interventi di edilizia libera ovvero di importo non superiore a 10.000 euro. Accolte, inoltre, le nostre indicazioni di elevare a 10.000 euro di spesa il bonus mobili, anche se per il solo 2022, e la possibilità di utilizzare i prezzari DEI per le asseverazioni di congruità di tutti gli interventi”.

Soddisfazione anche per la proroga dei crediti d’imposta Transizione 4.0 fino al 2025, la stabilizzazione della “Nuova Sabatini” fino al 2027, la proroga delle misure straordinarie in materia di garanzia pubblica al 30 giugno 2022, il rafforzamento del fondo rotativo sulla 394/81 per l’internazionalizzazione, le misure in favore delle piccole imprese nei piccoli comuni e l’istituzione del Fondo per la montagna, gli interventi sul caro-bollette con uno stanziamento di 3,8 miliardi di euro.

Positivi anche il rinvio di un anno dell’entrata in vigore di sugar e plastic tax, di cui Confartigianato auspica la definitiva abrogazione, la proroga per i primi 3 mesi del 2022 dell’esenzione del canone unico patrimoniale che ha sostituito TOSAP/COSAP, la possibilità di effettuare il pagamento delle cartelle esattoriali notificate nei primi di tre mesi del 2022 entro 180 giorni anziché nei canonici 60.

Secondo Confartigianato, la riforma degli ammortizzatori sociali va nella giusta direzione di garantire un modello più inclusivo e di assicurare a tutti i lavoratori una protezione adeguata e differenziata in base alle caratteristiche settoriali e alle dimensioni aziendali. La riforma, inoltre, conferma la centralità dei Fondi di solidarietà bilaterali, valorizzando l’esperienza di FSBA che vede rafforzata anche la propria autonomia gestionale. Estremamente opportuna anche la precisazione sulla natura obbligatoria della contribuzione ai fondi di solidarietà bilaterali alternativi.

Il Presidente Granelli apprezza anche l’incremento delle risorse per il finanziamento della formazione nel sistema duale e l’estensione al 2022 dello sgravio contributivo totale per le assunzioni in apprendistato di primo livello nelle imprese fino a 9 dipendenti. “Misure utili per ridurre il gap tra scuola ed impresa e sostenere le micro imprese nell’investimento sulla formazione sul lavoro. Resta tuttavia necessario sostenere anche l’apprendistato professionalizzante che rappresenta la migliore modalità di formazione per i settori tipici del made in Italy. Sul fronte delle politiche attive per il lavoro, Confartigianato considera un primo segnale positivo la possibilità per i Fondi Interprofessionali di vedersi rimborsato il taglio strutturale di 120 milioni annui, sia pure legato al solo costo dei percorsi formativi per i lavoratori destinatari di trattamenti di integrazione salariale. “Va però eliminata – sottolinea Granelli – la previsione normativa che ha disposto il prelievo dei 120 milioni annui a valere sulle risorse destinate ai Fondi”.

In materia previdenziale, nonostante la proroga dell’APE sociale per il 2022 e l’ampliamento della lista delle professioni ritenute gravose e la riduzione della soglia contributiva per i lavoratori edili, Confartigianato ritiene necessario estendere la misura ai lavoratori autonomi impegnati nelle medesime lavorazioni dei lavoratori dipendenti.

Delude le aspettative di Confartigianato il mancato sostegno ai Patronati che sono chiamati a svolgere un’insostituibile funzione, anche sociale, di consulenza nei confronti di tutti i cittadini, così come è avvenuto durante il lockdown e le fasi più critiche della pandemia.

Inoltre, la pur positiva proroga dell’opzione donna conferma, tuttavia, l’ingiustificata disparità di trattamento fra lavoratrici dipendenti e autonome in particolare per quanto riguarda l’età anagrafica di accesso alla misura.

Guarda le schede che riassumono i provvedimenti della manovra economica e il loro impatto sulle imprese

Babbo Natale esiste: è giovane e fa l’artigiano!!

21 Dicembre 2021

 

Il Presidente del Movimento Giovani Imprenditori di Confartigianato Imprese Pistoia, Giancarlo Mannini (munito di slitta, barba, cappello e sacco doni) ha fatto visita ad alcune aziende associate della Provincia di Pistoia condotte da titolari/soci under 40.

Il “Giovane Babbo Natale Artigiano” ha potuto toccare con mano determinate realtà produttive, comprenderne peculiarità e necessità. Ma soprattutto ha portato un preciso messaggio: Confartigianato Imprese c’è! Al fianco delle aziende, a supporto delle aziende e dentro le aziende!

Le imprese visitate, Le Monelle di Zini Valentina (Quarrata) – Omc srl (Serravalle Pistoiese) – Riillo Projects srl (Pistoia) – A.G. Laser Group snc (Pistoia) – Estetica Shangri-la (Montecatini Terme) – Tranceria Diamond srl (Pieve a Nievole) – Baldi Marco (Monsummano Terme) -  F.B. Legnami di Biondi Francesco (Lamporecchio) e Bianchini srl (Lamporecchio) sono state tutte omaggiate con un dono.

Nel corso del tragitto è stata anche fatta una sosta presso gli uffici di Quarrata e Pieve a Nievole di Confartigianato Imprese Pistoia. 

Al termine del suo giro il Giovane Babbo Natale Artigiano è ripartito a bordo della sua slitta con destinazione “FUTURO”: il futuro del Movimento Giovani e di Confartigianato Imprese Pistoia.

Buon Natale a tutti!!!

 

 Le Monelle di Zini Valentina                                      Omc srl                                                                    Riillo Projects srl

      

 

 

           A.G. Laser Group snc                                                Estetica Shangri-la                                            Tranceria Diamond srl

  

 

              Baldi Marco                                                                F.B. Legnami                               Bianchini srl

  

                               Ufficio di Pieve a Nievole                                                                      Ufficio di Quarrata