Erasmus+ Interculturality-Mobility, un incontro a Cipro

PISTOIA - Il 28 e 29 giugno, il Mediterranean Management Centre (MMC Ltd), ha accolto i partner del progetto Erasmus+ Interculturality-Mobility a Nicosia, Cipro, per la conferenza finale del programma e la riunione di partenariato.

Questo è stato il quarto incontro transnazionale del progetto e ha coperto un ampio spettro di argomenti, ognuno dei quali è vitale per il completamento effettivo del progetto Interculturality-Mobility.

La conferenza finale, ospitata da MMC presso l'Union of Cyprus Journalists di Nicosia, è stata guidata dall'amministratore delegato di MMC, Christina Knais, e supportata da vari altri membri dello staff di MMC. Diversi relatori esterni che sono coinvolti a livello locale nel settore dell'apprendimento interculturale e della mobilità a Cipro hanno partecipato alla conferenza, tra cui l'Agenzia nazionale cipriota per Erasmus +.

La conferenza ha anche mostrato i principali risultati del progetto Interculturality-Mobility, tra cui il programma modulare di competenze interculturali rivolto alle organizzazioni di IFP. Ciò ha comportato la dimostrazione di alcuni workshop sui moduli creati nell’ambito del programma, tra cui i Talking Points, punti di discussione, che hanno coinvolto i partecipanti in un esercizio che prevedeva di scambiarsi idee sulle definizioni di vari concetti e termini relativi al tema dell'interculturalità. Termini di esempio inclusi: Cultura; Mobilità; Valori; Comunicazione interculturale; Consapevolezza culturale e Norme / credenze. Questa attività è stata guidata da Maria Knais e Alexandros Tabakis, un collaboratorte di MMC.

Maria Knais ha poi proseguito con una presentazione che illustrava gli obiettivi chiave, la strategia, l'etica e i contenuti del progetto Interculturality-Mobility. Un'ulteriore attività durante la conferenza ha coinvolto i partecipanti su ciò che ritenevano essere le più importanti abilità interculturali da possedere, classificandole per punti. Questa attività è stata nuovamente guidata da Christina Knais e Alexandros Tabakis, che alla fine hanno contato tutte le risposte e prodotto un grafico digitale che riassumeva le opinioni di tutti i partecipanti. La conferenza è stata seguita dalla riunione finale di tutto il partenariato che ha riflettuto sui progressi del progetto Interculturality-Mobility nonché sulla pianificazione delle fasi successive necessarie per concludere il programma. Una delle principali decisioni prese durante l'incontro, al fine di garantire la sostenibilità del programma, era quella di collocare il curriculum di apprendimento sul sito Web principale, incluse diapositive PowerPoint, documenti di supporto e manuali del formatore. Inoltre, è stato deciso che i partner avrebbero iniziato a tradurre i moduli nella lingua nazionale di ciascun partner, assicurando il patrimonio del progetto e l'accessibilità al personale di formazione professionale nel paese di ciascun partner, oltre a garantire la sostenibilità generale del progetto.

Oltre a ciò, è stata lanciata la strategia di diffusione del progetto, che utilizzerà vari strumenti, in particolare una rete transnazionale di professionisti dell'IFP, garantendo un impatto duraturo e la sostenibilità del programma oltre la durata del progetto e a livello internazionale. Questa sarà collocata accanto a una serie di altre azioni, tra cui una serie di eventi promozionali nazionali nel settembre 2018, che fanno parte della strategia generale, efficace a livello europeo e nazionale.

SFOGLIA ON LINE

 

CARTA SERVIZI 2016

ESPORTIAMO

banca del monte di lucca