In leggera flessione l’export pistoiese nel 2017

PISTOIA – Il flessione il trend delle esportazioni pistoiesi nel 2017.

Lo conferma uno studio della Camera di commercio. La flessione è dello 0,8% in un contesto regionale più favorevole (+4,2%).
La provincia di Pistoia ha esportato merci per un valore pari a oltre 1.321 milioni di euro, e ha importato merci per 829 milioni di euro.
Le esportazioni sono state dirette prevalentemente verso l’Europa (75,3%) dove sono stati inviate merci per un valore di oltre 995 milioni di euro (con una flessione rispetto al 2016 di -1,8%).
Il partner principale è la Francia (+0,6%) seguono la Germania e il Regno unito (con variazioni rispettivamente pari a +8,2% e -6,8%). Positivo l’andamento verso la Spagna (+3,7%).
Fuori dall’Europa molto positivo il trend di export diretto in America (+11,7%) in particolare verso gli Stati Uniti (+6,7%) e il Canada (+10,7%). Diminuiscono le esportazioni verso l’Africa (-9,5%) e verso il Medio Oriente (-4%).
Per quanto concerne i prodotti maggiormente scambiati, le piante vive hanno rappresentato il capitolo merceologico più esportato (il 17,8% del totale con un aumento rispetto al 2016 di 8,1% ), seguito dalle calzature (9,4%, in crescita sul 2016 di +1,7%) e dagli altri prodotti tessili (7,1%, con un leggero aumento pari a +0,1%). I mobili si attestano al 4° posto, in leggera ulteriore diminuzione rispetto al 2016 (-0,8%).
Per quanto riguarda le importazioni, nell’anno di riferimento esse registrano un aumento a Pistoia pari a +0,2% (Toscana +5,5%) con un saldo commerciale comunque molto positivo, ma in flessione (-2,3%; Toscana +1,8%).

SFOGLIA ON LINE

 

CARTA SERVIZI 2016

ESPORTIAMO

banca del monte di lucca