Etichettatura materiali usati nelle calzature, varato il decreto con le sanzioni

ROMA - E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 20 dicembre il Decreto legislativo in oggetto che disciplina le sanzioni per la violazione delle disposizioni di cui alla Direttiva 94/11/CE, concernente l’etichettatura dei materiali usati nei principali componenti delle calzature destinate alla vendita al consumatore ed al Regolamento UE n. 1007/2011 del Parlamento europeo e del consiglio, del 27 settembre 2011, relativo alle denominazioni delle fibre tessili e all’etichettatura e al contrassegno della composizione fibrosa dei prodotti tessili.

La Direttiva 94/11/CE ed il Regolamento UE n. 1007/2011 si sono posti come obiettivo il riavvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri concernenti l'etichettatura dei materiali usati nelle principali componenti delle calzature e nei prodotti tessili. Il Decreto, quindi, rappresenta un passaggio essenziale nel completamento della disciplina, poiché introduce gli aspetti sanzionatori riferiti alle violazioni della normativa citata, rivelandosi uno strumento fondamentale sia per rafforzare la tutela del consumatore – sempre più esposto ai rischi del mercato globalizzato e low-cost e senza una effettiva tutela in ordine alle caratteristiche tecniche del prodotto – sia per tutelare gli imprenditori nell’ottica della valorizzazione delle produzioni “Made in Italy” ancorate alla valorizzazione e alla trasparenza delle caratteristiche produttive e dei materiali impiegati.
Il Decreto, che tiene conto di alcune puntuali proposte elaborate dalla categoria, entrerà in vigore il 15° giorno successivo alla sua pubblicazione in GU e pertanto il prossimo 4 gennaio 2018.
Per informazioni: Ufficio categorie: Massimo Biachi 0573 937886; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SFOGLIA ON LINE

 

CARTA SERVIZI 2016

ESPORTIAMO

banca del monte di lucca